IoT: una leva per affrontare le perturbazioni e sfruttare le opportunità

Scritto da: David Immerman
  • 9/29/2021
  • Tempo di lettura : 3 min
900x450-iot-disruption

L'innovazione tecnologica sta portando profondi cambiamenti nella nostra economia. Sta rimodellando i mercati e il loro ambiente competitivo quasi quotidianamente. I leader dell'industria globale dei primi anni 2000 sono stati eclissati nella capitalizzazione di mercato delle aziende nate con i progressi tecnologici. Inoltre, i fattori macroeconomici globali perturbano sempre più la continuità del business.

Fortunatamente, la tecnologia offre un mezzo per influenzare queste minacce dirompenti e apre la strada all'iper-crescita per le imprese tradizionali.

Le perturbazioni sono un'arma a doppio taglio: è una battaglia costante tra minacce e opportunità dirompenti mentre le aziende cercano di superarle. Per raggiungere questo obiettivo, molti produttori stanno utilizzando l'Industrial IoT (IIoT) come parte fondamentale della loro strategia di trasformazione digitale.

Diamo un'occhiata alle perturbazioni che i produttori stanno affrontando sul campo, e vediamo come l'uso dell'IoT non solo fornisce una soluzione a queste spaccature, ma apre anche nuove opportunità dirompenti nel loro mercato.

Perturbazione n°1 : incertezze economiche globali e pressioni continue sui costi

La lista degli eventi e delle forze globali con cui l'industria deve confrontarsi sembra infinita. Guerre commerciali, carenze di componenti elettronici, COVID-19 e molto altro, sfidano regolarmente la resilienza delle catene di approvvigionamento. Gli eventi imprevisti possono portare a grandi interruzioni di produzione o anche a chiusure temporanee di siti produttivi, con conseguenze finanziarie significative. Anche in assenza di eventi esterni, i produttori operano in un ecosistema di pressione costante sui costi. Gli azionisti e le parti interessate li sfidano costantemente a migliorare l'efficienza.

Risposta: operazioni connesse intelligenti (Smart connected operations - SCO)

Secondo l'indagine “State of Digital Transformation di PTC”, quando si parla di motivazioni per la trasformazione digitale, la riduzione dei costi è senza dubbio la priorità più citata dai produttori. Questo va dal miglioramento dell'efficienza dei beni aziendali alla riduzione dei costi di produzione e operativi, fino alla riduzione del costo dei beni venduti, che può rappresentare fino al 50% dei ricavi annuali per le aziende manifatturiere.

L'industrial IoT (IIoT) si sta diffondendo in questi ambienti industriali e di produzione, attraverso le Smart Connected Operations (SCO), ed è un buon esempio di come le tecnologie digitali stiano collegando insieme i processi fisici. L'IIoT permette di collegare apparecchiature industriali disparate ma critiche, che sono alla base di molti di questi costi, e di raccogliere informazioni vitali sul loro stato operativo e sulle loro prestazioni. Le piattaforme IIoT sono uno strumento vantaggioso per il monitoraggio e la gestione delle prestazioni, migliorando gli indicatori operativi basati sui costi come l'efficacia complessiva delle attrezzature (OEE) o i tempi di fermo.

Bharat Forge, un produttore leader nella forgiatura di metalli, ha fissato un ambizioso obiettivo di produzione di "zero tempi morti non pianificati" per le sue strutture. Il produttore vede l'IIoT come l'unico modo per identificare le cause più comuni dei tempi di fermo, attraverso la visibilità in tempo reale e l'analisi delle tendenze storiche delle prestazioni. Di conseguenza, Bharat ha utilizzato l’IIoT per ridurre i costosi tempi di inattività e migliorare l'efficienza complessiva delle attrezzature del 15% in molte delle sue linee di conversione.

Le operazioni connesse intelligenti (SCO) possono anche aiutare i produttori a creare o mantenere prodotti differenziati sul mercato. Per esempio, le linee di produzione della Carlisle Construction Materials (CCM) sono più grandi di un campo di calcio e producono quasi 4 milioni di metri cubi di isolamento ogni anno. Per garantire la qualità dei suoi prodotti, questo complesso processo di produzione richiede informazioni in tempo reale nel contesto. Ecco perché CCM si è rivolta all'IoT per collegare, analizzare e democratizzare i dati sparsi nel suo ambiente di produzione e fornire ai suoi ingegneri, operatori e personale di manutenzione le informazioni pertinenti per mantenere i più alti livelli di qualità.

Anche se molti eventi globali sono imprevedibili, i produttori dovrebbero guardare all'IIoT per mitigare gli impatti di questi sul loro business, permettendo loro di diventare il più efficiente e resiliente possibile.

Perturbazione n°2 : startup e industriali nati con la tecnologia digitale

Il mercato generalmente vede le aziende digitali dirompenti come startup che sfruttano tecnologie all'avanguardia come il cloud e l'intelligenza artificiale (AI). Tuttavia, questo mantra si applica anche ai produttori nati digitali, che sfruttano le tecnologie emergenti per offrire prodotti e servizi differenzianti. Queste giovani aziende sono generalmente meno impantanate da processi industriali e barriere organizzative, e in grado di reagire più rapidamente alle condizioni del mercato.

Per esempio, l'impatto della pandemia di COVID-19 ha portato il grande pubblico a rivolgersi alle attrezzature per l'home fitness e alle cyclette connesse come quelle di Peloton, correlando i cambiamenti nella domanda con i cambiamenti nella strategia commerciale dell'azienda.

Risposta: oggetti intelligenti/connessi

I grandi attori industriali possono sfruttare la loro produzione su larga scala per lanciare nuovi prodotti, e il loro importante portfolio clienti per generare entrate legate a una nuova offerta di servizi. Gli oggetti connessi/intelligenti illustrando sempre di più questa tendenza; l'86% dei produttori afferma che gli oggetti connessi sono essenziali per sostenere il loro successo e la loro redditività a lungo termine. Tra i principali driver menzionati nello stesso sondaggio per gli oggetti connessi c'erano la necessità di differenziazione e la domanda diretta del cliente.

L'IIoT è sempre più integrato nei prodotti nuovi come in quelli già esistenti nelle operazioni dei clienti. L'accesso alle informazioni in tempo reale fornisce ai clienti la visibilità dei prodotti connessi che stanno usando per evitare guasti. L'IIoT migliora anche la qualità e l'efficienza della fornitura di servizi attraverso il monitoraggio e l'assistenza a distanza, limitando le consegne inutili di prodotti e migliorando il monitoraggio degli indicatori operativi come i giri dei camion di consegna. Funzionando come un motore intuitivo di dati industriali, le piattaforme IIoT sono sempre più interconnesse con altre fonti di informazioni come componenti e materiali di consumo, dipendenti, contratti di garanzia, storia di servizio, modelli di ingegneria, ecc. L'IIoT fornisce quindi un feedback a ciclo chiuso ai team di ingegneri, con dati reali sull'uso e le prestazioni del prodotto. Dati chiave che possono essere utilizzati per migliorare le future versioni e funzionalità del prodotto.

La società di noleggio di attrezzature industriali, Sunbelt Rentals ha utilizzato l’IIoT per ripensare la gestione della sua flotta di 600.000 prodotti distribuiti presso i clienti. L'ottimizzazione dei flussi di lavoro degli oltre 4.000 tecnici dell'assistenza era uno dei principali ostacoli all'efficienza operativa. L'IIoT ha permesso a Sunbelt Rentals di accedere a dati in tempo reale e di conoscere la salute delle attrezzature. L'azienda non solo è stata in grado di localizzare più accuratamente le sue risorse nelle sedi dei clienti, ma anche di fornire una qualità superiore di risoluzione dei problemi e di riparazione.

L'IIoT fornisce una base per sfruttare ulteriormente il servizio come centro di profitto e fonte di entrate ricorrenti, attraverso l'emergente modello di business "product as a service". Sempre più fabbricanti di prodotti offrono abbonamenti di servizi basati sull'utilizzo e si allontanano dalla vendita di prodotti individuali. Più del 60% dei produttori citano l'adozione di modelli di fatturazione basati sulle prestazioni/sui risultati come parte della loro strategia.

Sysmex, un fornitore di dispositivi medici e leader globale in ematologia, si sta allineando con questo cambiamento del modello di business consentendo il "pay per test diagnostico". L'IIoT ha migliorato significativamente l'efficienza della qualità del servizio, ha permesso la conformità e la soddisfazione del paziente, e ha aperto nuove opportunità di mercato con nuovi profili di clienti in campo medico.

Conclusione

Sempre più spesso, l'IIoT offre un modo non solo per sopravvivere alle perturbazioni, ma anche di prosperare nonostante tutto.

Infatti, le opportunità dirompenti portate dall'IIoT, che si stanno moltiplicando grazie a operazioni e prodotti connessi e intelligenti, sono una risorsa importante per rimanere competitivi e innovativi.

Gestire le perturbazioni e sfruttare le opportunità

Leggete il whitepaper di ABI Research & PTC che approfondisce le tre tecnologie che si stanno facendo strada in questa era di "disruption"

Tags:
  • Connected Devices
  • Industrial Internet of Things
  • Digital Thread
  • Digital Transformation

Informazioni sull'autore

David Immerman

David Immerman è Senior Research Analyst nel team di marketing di PTC che produce importanti materiali sulle tecnologie, tendenze, mercati e altro. In precedenza, David è stato analista nel settore dell’Internet of Things di 451 Research, coprendo principalmente i mercati dei trasporti intelligenti della tecnologia automobilistica, tra cui le auto connesse e i veicoli autonomi. Ha anche trascorso del tempo a fare ricerche sulle tecnologie abilitanti dell'IoT e su altri settori verticali, tra cui quello industriale. Prima di 451 Research, David ha condotto ricerche di mercato presso IDC.