Guardando al Futuro del PLM

Scritto da: Jeff Zemsky
1/10/2024

Tempo di lettura: 6 min

Cos’è il product lifecycle management ?

Il product lifecycle management (PLM), gestione del ciclo di vita del prodotto in italiano, è un approccio completo per gestire l'intero ciclo di vita di un prodotto, dall'idea iniziale e progettazione alla produzione, al servizio e, infine, allo smaltimento o alla fine del ciclo di vita. Funge da piattaforma centralizzata che consente a ingegneri, designer, produttori e fornitori di condividere informazioni e lavorare insieme in modo fluido. Una soluzione PLM dovrebbe fornire processi di sviluppo del prodotto conforme agli standard del settore, inclusi quelli per la collaborazione multi-disciplinare e multi-funzionale, oltre a strumenti per governare i dati del prodotto attraverso metodologie basate su parti e modelli.

La scelta del giusto software PLM può generare significativi benefici, tra cui un aumento dell'innovazione, un accelerato time-to-market, una riduzione dei costi di sviluppo, una migliore qualità del prodotto e un miglioramento dell'efficienza complessiva nella gestione di dati di prodotto complessi.

Storia del PLM

Le origini del PLM risalgono ai primi giorni del computer-aided design (CAD) e dei sistemi di ingegneria assistita dal computer (CAE). Negli anni '90, l'approccio moderno al PLM ha iniziato ad espandersi, poiché le aziende riconoscevano la necessità di un modo più completo e integrato per gestire l'intero ciclo di vita di un prodotto. Oggi il PLM è standard in molte industrie e viene considerato una necessità vitale per i produttori di soluzioni con cicli di vita estesi che richiedono una gestione attenta in ogni fase.

Come è evoluto il PLM nel corso degli anni?

I sistemi di gestione dei dati di prodotto (PDM) sono emersi negli anni '80, concentrati sulla gestione dei dati e dei documenti relativi al prodotto, sul controllo delle versioni e sull'integrità dei dati. Le soluzioni PDM assomigliavano a archivi digitali utilizzati principalmente per la gestione dei dati di ingegneria e progettazione. Ma con l'aumento delle attività legate al prodotto passate al digitale negli anni '90, le soluzioni PDM si sono ampliate allo sviluppo del prodotto e alla gestione del ciclo di vita del prodotto, diventando così il PLM. I primi sistemi PLM si concentravano principalmente sul supporto alle attività di sviluppo del prodotto all'interno delle organizzazioni di ingegneria e includevano funzionalità come la gestione dei flussi di lavoro, la gestione dei cambiamenti e la collaborazione. Il PLM è diventato più diffuso alla fine degli anni '90 e nel 2000, evolvendo in uno strumento per funzionalità aziendali lungo l'intero ciclo di vita del prodotto.

Dagli anni 2000, i sistemi PLM si sono evoluti con ogni avanzamento tecnologico. L'integrazione con altre applicazioni, come la pianificazione delle risorse aziendali (ERP) e i sistemi di esecuzione della produzione (MES), è diventata più comune per garantire uno scambio dati senza soluzione di continuità e un allineamento dei processi in tutta l'organizzazione. Inoltre, i progressi nel cloud computing e nelle tecnologie digitali hanno permesso lo sviluppo di soluzioni PLM più flessibili e scalabili. Ad ogni stadio dell'innovazione, l'espansione del PLM ha generato maggiore qualità, efficienza e valore per i produttori, e continuerà a farlo.

Quali benefici offre oggi il software PLM alle imprese?

Riduce il rischio complessivo

Il PLM fornisce una piattaforma centralizzata per archiviare e accedere ai dati del prodotto, consentendo agli interessati di prendere decisioni con informazioni accurate e aggiornate. Il PLM può anche agevolare test e analisi per una rilevazione precoce dei problemi, e spesso include robuste capacità di gestione dei cambiamenti.

Ottimizza la collaborazione

Come repository connesso e unificato, il PLM può favorire la comunicazione, semplificare la condivisione delle informazioni e promuovere un lavoro di squadra efficiente lungo l'intero ciclo di vita del prodotto. L'integrazione del PLM, con altre applicazioni, potenzia la presa di decisioni e riduce i silos, portando a uno sviluppo del prodotto più rapido, una qualità migliorata e un'innovazione cross-funzionale.

Accelerazione del time-to-market

Il PLM facilita una migliore collaborazione tra team cross-funzionali, consente lo sviluppo parallelo attraverso dati in tempo reale e controllo delle versioni, e ottimizza il coordinamento della catena di approvvigionamento con visibilità su materiali e componenti rilevanti. Ciò si traduce in processi di sviluppo del prodotto più veloci ed efficienti, riducendo il time-to-market e consentendo alle imprese di rimanere competitive.

Aumento dei ricavi

Il PLM assicura che le informazioni accurate e aggiornate siano accessibili a tutti gli interessati per migliorare la qualità complessiva del prodotto. La capacità del PLM di accelerare il time-to-market, migliorare la qualità e l'innovazione del prodotto, e ottimizzare i processi della catena di approvvigionamento aumenta direttamente i ricavi catturando opportunità di mercato, attirando più clienti e migliorando l'efficienza operativa.

Principali tendenze PLM

Diverse tendenze stanno plasmando il futuro del PLM, guidate dall'evoluzione delle tecnologie e dalle esigenze globali delle imprese.

Digital twin e digital thread

Il PLM sta sempre più integrando concetti di Digital twin creazione di una replica virtuale di un prodotto o sistema fisico), consentendo alle aziende di simulare e analizzare le prestazioni del prodotto, ottimizzare i progetti e prevedere le necessità di manutenzione. Il PLM sfrutta la metodologia del digital thread intrecciando diverse fonti di dati (CAD, dati IoT, feedback dei clienti, ecc.) in modo che le aziende possano ottimizzare le operazioni lungo l'intero ciclo di vita del prodotto.

Sviluppo digitale

Alcune implementazioni PLM stanno adottando metodologie agili e DevOps per favorire lo sviluppo iterativo, l'integrazione continua e cicli di rilascio più veloci, specialmente nelle industrie con requisiti di prodotto in rapida crescita. Le integrazioni con la tecnologia della gestione del ciclo di vita delle applicazioni (ALM) sono anche una tendenza nel PLM poiché la differenziazione del prodotto è sempre più guidata dal software.

Implementazione cloud

Le soluzioni PLM basate su cloud stanno guadagnando popolarità grazie alla loro scalabilità, flessibilità e facilità di implementazione. Il PLM basato su cloud consente la collaborazione in tempo reale tra team distribuiti, semplificando l'accesso ai dati e riducendo i costi infrastrutturali.

Quale è il futuro del PLM?

Balluff è un partner dedicato all'automazione industriale che offre oltre 60 anni di esperienza nella tecnologia dei sensori.

Date l'evoluzione e le tendenze del PLM, ci sono alcuni elementi che possiamo aspettarci di vedere svilupparsi oggi e nei prossimi anni: l'adozione del software come servizio (software as a service, SaaS), la gestione diffusa dei dati e l'impatto su scala aziendale allo stesso livello dei sistemi ERP e MES.

Le soluzioni PLM basate su SaaS consentono alle aziende di tutte le dimensioni di abbracciare il PLM senza investimenti iniziali estesi, consentendo un'implementazione più rapida e riducendo le complessità IT. Ciò significa che le organizzazioni raggiungeranno una funzionalità PLM più ricca, mentre daranno alle squadre IT più risorse per concentrarsi su iniziative strategiche.

Le informazioni democratizzate sono intrinsecamente legate al futuro del PLM, dove gli interessati di tutti i dipartimenti e le organizzazioni possono accedere e contribuire a una fonte unica condivisa di verità dei dati del prodotto. Con un ruolo attivo nella vita quotidiana di un numero maggiore di interessati, il PLM diventerà solo più integrale alla collaborazione. E con la popolarità del PLM basato su cloud, i produttori stanno cercando soluzioni SaaS per un vantaggio competitivo.

Il PLM sta giocando un ruolo sempre più importante nelle applicazioni aziendali. L'integrazione tra PLM, ERP e sistemi MES è diventata sempre più fluida, creando un ecosistema digitale unificato. Tutto ciò eleva l'importanza del PLM e promuove una maggiore fedeltà alle definizioni dei prodotti in tutta l'azienda. Questo crescente ruolo del PLM costringerà le aziende a rivalutare la distribuzione delle funzioni tra ERP e PLM e come lavorano con MES.

Il futuro del PLM è sicuramente ancora in crescita. Scaricate questo infobrief della società di analisi IDC per vedere tutto ciò che il PLM basato su SaaS ha da offrire e il ruolo cruciale che svolge nella trasformazione digitale.

Ottieni la tua copia gratuita

L'Infobrief di IDC vi porta nel futuro del PLM SaaS. Scopri di più
Tags: Gestione del ciclo di vita del prodotto (PLM) Windchill SaaS

Informazioni sull'autore

Jeff Zemsky

Jeff is the VP for Windchill Digital Thread. His team leads Navigate, Visualization, Windchill UI and Digital Product Traceability. Prior to joining PTC, Jeff spent 16 years implementing and using PLM, CAD and CAE at Industrial, High Tech & Consumer Products companies including leading the first Windchill PDMLink implementation in 2002. He was active in the PTC/USER community serving as Chair for the Windchill Solutions committee and on the Board of Directors for PTC/USER helping to bring voice of customer input together and create a community where people could network for tools and processes. Jeff attended Rensselaer Polytechnic Institute and Lehigh University.