SoulArc progetta lo skateboard del futuro con Creo

Scritto da: Cat McClintock
  • 1/15/2020
  • Tempo di lettura : 3 min.
SoulArc Performance Board is built to ride like a snow or surfboard.

Da decenni, il design semplice e classico di uno skateboard è fonte d'ispirazione per gli ingegneri progettisti alle prime armi come per i più esperti. Anche se sono disponibili molte variazioni del design iconico, la maggior parte degli skateboard offrono un'esperienza d'uso simile. Questo però non vale per lo skateboard SoulArc.

Il SoulArc è stato creato con Creo Parametric per chiunque sia impaziente di trovarsi sulla cresta di un'onda, benché ancorato alla terraferma. Grazie a una molla in materiale composito, questo skateboard ha una fluidità esclusiva che gli consente di emulare il surf e lo snowboard, a differenza di quanto riescano a fare lunghe tavole dotate di ruote.

"Con SoulArc, abbiamo trovato il modo di garantire un'esperienza d'uso più organica e naturale", ha detto Salvatore Vilardi, cofondatore di SoulArc Boards.

Il progetto di uno studente lancia una novità

L'esclusivo design di SoulArc è stato modellato da Mitch Mulder nel 2008, quando era studente al Kendall College of Art and Design a Grand Rapids, nel Michigan.

L'obiettivo di Mulder era realizzare una tavola che garantisse una sensazione di fluidità e naturalezza senza l'uso di componenti meccanici. "Avremmo potuto ottenere il movimento desiderato aggiungendo altri meccanismi, come componenti idraulici e punti di rotazione, ma questo avrebbe comportato ulteriori costi e un eccesso di componenti che volevamo invece evitare", ha dichiarato Vilardi.

Dall'introduzione del progetto iniziale nel 2008, continuano a migliorare il design con nuovi elementi come i profilati più bassi.

Cavalcare un'onda elettrica

SoulArc sta ora introducendo una versione elettrica semovente della tavola. Il profilo più alto di SoulArc consente di aggiungere abbastanza facilmente alla tavola componenti elettronici.

Naturalmente SoulArc non è il primo skateboard elettronico, ma la sensazione di fluidità che offre durante l'uso non ha eguali in altre tavole elettroniche.

Skateboard SoulArc con componenti elettronici.
Fonte: http://soularcboards.com/

La nuova tavola elettrica presenta tre modalità d'uso. Raggiunge velocità superiori a 40 km/h e può percorrere poco più di 24 chilometri. "Grazie al motore elettrico, non servono spinte ed è possibile concentrarsi sulla corsa", ha detto Vilardi. "È un'esperienza del tutto diversa rispetto agli altri skateboard disponibili sul mercato. È più divertente ed emozionante".

Sfide di progettazione

"Quando abbiamo inizialmente sviluppato SoulArc nel 2008, abbiamo dedicato molto tempo a testare fisicamente il prodotto", ha affermato Vilardi. "La parte anteriore si flette in modo diverso rispetto a quella posteriore. Ci sono voluti nove mesi per perfezionare questo aspetto".

È un peccato che non abbiano avuto una conoscenza migliore delle capacità di simulazione di Creo. "Se allora fossimo stati in grado di utilizzare meglio Creo Simulation, avremmo dimezzato il lead time", riconosce Vilardi.

Ciononostante, Vilardi sostiene che hanno comunque beneficiato delle funzionalità disponibili in Creo Parametric. Hanno permesso loro di simulare il movimento della tavola e creare assiemi che emulassero "la versione semplificata di un maccanismo".

Uno skateboard intelligente e connesso?

Da poco tempo, Vilardi lavora ad alcuni progetti basati sull'Internet of Things (IoT) con altre aziende. Dichiara di sapere che è in arrivo l'IoT e che, per questo motivo, stanno pianificando il primo skateboard intelligente.

Progettano di aggiungere allo skateboard SoulArc una videocamera proiettore dotata di una barra con sensori a unità di misurazione inerziale (IMU). La barra IMU proietterà un'immagine di fronte allo skater. Così, ad esempio, sarà possibile migliorare la propria abilità nella corsa o registrare una prestazione sul proprio percorso preferito per poi riprodurla e gareggiare contro se stessi.

Inoltre, le tavole potranno comunicare tra loro. Si potrà quindi utilizzare la registrazione di un amico per sfidarlo in una gara virtuale.

Nonostante tutti questi miglioramenti in programma per SoulArc, il team di sviluppo prodotto è impegnato a ridurre al minimo i prototipi fisici. Prevedono di utilizzare le funzionalità di realtà aumentata di Creo Parametric per la visualizzazione e lo sviluppo.

"Ho provato SolidWorks e i prodotti di altre aziende. Ogni volta che cerco di realizzare qualcosa che abbia superfici avanzate o funzionalità innovative, gli altri software risultano inadeguati", ha dichiarato Vilardi. "Apprezzo la capacità di PTC di esplorare nuovi orizzonti tecnologici. E, grazie alla nostra formazione, abbiamo la possibilità di beneficiarne".

Nota dell'editor: SoulArc collabora con TriStar, partner di PTC.

Scaricate la Guida per progettisti al CAD e allo sviluppo della progettazione.

 

Tags:
  • CAD
  • Retail and Consumer Products
  • Connected Devices

Informazioni sull'autore

Cat McClintock Cat McClintock scrive articoli di blog relativi a Creo e Mathcad per PTC. Cat è scrittrice e redattrice per da più di 15 anni, ha lavorato per aziende di software CAD, PDM, ERP e CRM. In precedenza, ha curato riviste scientifiche per un editore accademico e ha allineato assemblaggi ottici per un produttore di dispositivi medici. Ha conseguito lauree in giornalismo tecnico, in lettere classiche e in elettro-ottica. Ama parlare con i clienti di PTC e conoscere l'interessante lavoro che svolgono e i modi innovativi in cui utilizzano il software.